Sulla rivista

La rivista «Ticontre. Teoria Testo Traduzione» nasce dall’esigenza di fornire una piattaforma di discussione aperta, che proponga una riflessione sul testo letterario allo stesso tempo innovativa e attenta agli elementi che compongono il centro delle tradizioni critiche dell’area europea e americana.

«Ticontre» si occupa di letteratura medievale, moderna e contemporanea. Particolare attenzione è riservata ai contributi di giovani ricercatori e agli studi che prendono in considerazione la lunga durata; pertanto sono apprezzate le indagini che coinvolgono anche le letterature dell’epoca classica in una prospettiva teorica e ricettiva.

«Ticontre» pubblica contributi inerenti a tutti gli aspetti delle tradizioni letterarie dell’ambito culturale euroamericano. Pur operando all’interno di questo spazio, la rivista non privilegia specifiche tradizioni letterarie nazionali: lo scopo è valorizzare ciò che accomuna e non ciò che divide, evidenziare le somiglianze tra quanto è apparentemente lontano anziché le differenze di quanto è vicino.

La rivista accoglie contributi di ambiti disciplinari diversi e contigui grazie alla peculiare attenzione che viene posta al testo letterario e alle sue dinamiche, sia in senso linguistico, stilistico e filologico, sia in senso critico e traduttologico. L’apporto teorico dei contributi, che pure è considerato indispensabile, deve pertanto partire dal concreto dato testuale.

«Ticontre» si occupa di:

  •       Critica, filologia e analisi testuale
  •       Storia della letteratura e critica letteraria
  •       Teoria della letteratura e letterature comparate
  •       Traduttologia e traduzione di testi letterari

I saggi pubblicati da «Ticontre», ad eccezione dei Reprints, sono sottoposti a un processo di peer review e dunque la loro pubblicazione è subordinata all’esito positivo di una valutazione anonima di due esperti scelti anche al di fuori del Comitato scientifico. Il processo di selezione comporta l'invio di un abstract nelle finestre temporali stabilite dalla call for papers che viene pubblicata biennalmente, la redazione seleziona gli abstract e richiede ai rispettivi autori l'invio dell'articolo completo, che viene sottoposto a una lettura redazionale. Gli articoli così approvati vengono sottoposti alla peer reviewIl Comitato direttivo revisiona la correttezza delle procedure e approva o respinge in via definitiva i contributi.

Il Codice etico della rivista si trova al seguente link.

«Ticontre», nata nel 2014 su impulso di un gruppo di dottorandi, dottorande e giovani studiosi, è una rivista di classe A (ANVUR) per i seguenti settori concorsuali: 10/E1 - Filologie e letterature medio-latina e romanze; 10/F1 – Letteratura italiana; 10/F2 – Letteratura italiana contemporanea; 10/F3 – Linguistica e Filologia italiana; 10/F4 – Critica letteraria e Letterature comparate; 10/H1 – Lingua, letteratura e cultura francese; 10/I1 – Lingue, letterature e culture spagnola e ispanoamericane; 10/L1 – Lingue, letterature e culture inglese e anglo-americana; 10/M1 – Lingue, letterature e culture germaniche; 10/M2 – Slavistica. La rivista, inoltre, è stata selezionata ed è indicizzata dall’European Reference Index for the Humanities and the Social Sciences (ERIH PLUS).

A cadenza semestrale vengono pubblicati i CFP per le sezioni monografiche e per le sezioni Saggi e Teoria e pratica della traduzione: si invitano gli interessati a registrarsi al sito come “lettori” (a questo link) per ricevere informazioni sull’uscita dei fascicoli e sulla pubblicazione dei vari CFP.