La Vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19 alla luce della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

Autori

  • Kostanza Tomaino

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2342

Parole chiave:

Corte EDU, Covid-19, vaccinazione obbligatoria, proporzionalità, diritto alla vita privata

Abstract

La vaccinazione contro il Covid-19 è considerata l'unico strumento efficace contro la pandemia. Al fine di raggiungere gli obiettivi di salute pubblica alcuni paesi, compreso il nostro, hanno valutato l’ipotesi di renderla obbligatoria. Tuttavia, l'imposizione di un obbligo comporta una significativa interferenza nell'esercizio di diritti e libertà individuali. L'8 aprile 2021 la Corte Edu si è pronunciata sulla vaccinazione obbligatoria a tutela dei diritti delle persone più vulnerabili. Il presente lavoro mira a fornire un'analisi delle principali implicazioni legali ed etiche emerse in tale pronuncia che dovrebbero essere prese in considerazione dagli Stati prima di introdurre un obbligo vaccinale generalizzato.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-07-15

Come citare

1.
Tomaino K. La Vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19 alla luce della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo. BioLaw [Internet]. 15 luglio 2022 [citato 3 ottobre 2022];(2):329-52. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2342

Fascicolo

Sezione

Saggi