La posizione della partoriente come misura del grado di medicalizzazione del parto: ricostruzione storica e prospettive odierne

Autori

  • Sibilla Zoraide Maria Cipolla

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2349

Parole chiave:

Parto, medicalizzazione, posizione del parto, corpo femminile, partoriente

Abstract

Il presente articolo si propone di analizzare l'attuale processo di medicalizzazione del parto a partire dall'osservazione della posizione della partoriente quale emblema di un approccio medicalizzato su gravidanza e gestazione. Il testo intende ripercorrere l'origine storica del processo di medicalizzazione della gravidanza, segnata dall’apparizione della figura del medico sulla scena del parto nel XVII secolo, sostituendo così le figure femminili delle ostetriche ma, soprattutto, determinando la rottura della storica esclusività femminile nella stanza della partoriente. A partire da un breve sguardo sullo stato dell'arte in Italia, si intendono qui evidenziare i frequenti rischi di eccessiva medicalizzazione, attraverso un confronto delle modalità di assistenza ospedaliera in diverse aree geografiche.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-07-15

Come citare

1.
Cipolla SZM. La posizione della partoriente come misura del grado di medicalizzazione del parto: ricostruzione storica e prospettive odierne. BioLaw [Internet]. 15 luglio 2022 [citato 7 dicembre 2022];(2):457-72. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2349

Fascicolo

Sezione

Prospettive