Big healthcare data sets: circolazione e nuove forme di appartenenza

Autori

  • Elisabetta Errigo

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2379

Parole chiave:

Big data, dati sanitari, digitalizzazione, trattamento dei dati, medicina predittiva

Abstract

La digitalizzazione della sanità persegue interessi generali finalizzati ad incentivare l’assistenza medica e a migliorare gli standard qualitativi dei sistemi sanitari, valorizzando il carattere predittivo della medicina. Tali obiettivi sono perseguibili soprattutto grazie alla raccolta su larga scala di dati sanitari, la cui disciplina, tuttavia, essendo modellata sulla raccolta dei dati individuali, non offre sicura tutela né all’autodeterminazione informativa né alla privacy degli utenti-pazienti. In tale contesto, la proposta ricostruttiva degli healthcare data sets come risorse a gestione partecipata consente di recuperare il ruolo attivo del consenso, individuando un autonomo statuto normativo e una nuova forma di appartenenza dei dati, capace di garantire una effettiva protezione degli interessati.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-10-01

Come citare

1.
Errigo E. Big healthcare data sets: circolazione e nuove forme di appartenenza. BioLaw [Internet]. 1 ottobre 2022 [citato 7 dicembre 2022];(3):85-109. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2379

Fascicolo

Sezione

Saggi