Le aporie del caso Dobbs ed il ruolo della giustizia costituzionale in questioni moralmente controverse

Autori

  • Marco Dani

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2559

Parole chiave:

Aborto, controllo di costituzionalità, difficoltà contro-maggioritaria, Corte Suprema USA, nucleo essenziale dei diritti costituzionali

Abstract

L’esperienza costituzionale americana in materia di diritto all’aborto costituisce un caso di scuola che dimostra l’incapacità della giustizia costituzionale di trascendere le divisioni della politica ordinaria. Tale tesi è articolata attraverso l’esame di una serie di aporie rinvenibili nelle motivazioni del caso Dobbs riguardanti l’esistenza di un diritto costituzionale all’aborto, l’opportunità di superare il precedente Roe e il ruolo della giustizia costituzionale in casi moralmente controversi. La lezione che si trae da questa involuzione giurisprudenziale è che la giustizia costituzionale non dovrebbe essere né eroica né rinunciataria, ma semmai dovrebbe essere modesta: mentre la soluzione dei problemi sociali spetta in primo luogo al legislatore, ad essa compete la funzione di fissare i limiti di tolleranza rispetto a cui si devono misurare le scelte normative del legislatore.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-03-18

Come citare

1.
Dani M. Le aporie del caso Dobbs ed il ruolo della giustizia costituzionale in questioni moralmente controverse. BioLaw [Internet]. 18 marzo 2023 [citato 21 maggio 2024];(1S):73-86. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2559

Fascicolo

Sezione

La sentenza Dobbs e il costituzionalismo statunitense