Il “caso Dobbs”: originalismo “estremo” e crisi del costituzionalismo negli States

Autori

  • Paolo Veronesi

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2561

Parole chiave:

Corte Suprema USA, Aborto, Originalismo, Living Constitution, Stare decisis

Abstract

Viene presa in esame la sentenza Dobbs della Corte Suprema americana, mettendo in luce quale teoria dell’interpretazione abbiano scelto i giudici di maggioranza e sottoponendo a critica l’“originalismo” da essi praticato con l’obiettivo di demolire lo stare decisis in materia di aborto. Si analizzano quindi le conseguenze alle quali condurrà verosimilmente la riproposizione di un simile approccio in riferimento ad altri diritti e precedenti giurisprudenziali che hanno sin qui caratterizzato la democrazia statunitense.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-03-18

Come citare

1.
Veronesi P. Il “caso Dobbs”: originalismo “estremo” e crisi del costituzionalismo negli States. BioLaw [Internet]. 18 marzo 2023 [citato 3 marzo 2024];(1S):105-14. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2561

Fascicolo

Sezione

La sentenza Dobbs e il costituzionalismo statunitense

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

1 2 > >>