La disciplina dell’interruzione volontaria della gravidanza nella Repubblica di San Marino

Autori

  • Licia Califano

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2583

Parole chiave:

Aborto, diritti delle donne, obiezione di coscienza, referendum, San Marino

Abstract

Il presente lavoro si pone l’obiettivo di sottoporre a disamina la regolamentazione dell’aborto nell’ordinamento Sammarinese, a seguito del referendum del 2022. Nella prima parte, il lavoro si concentra sul diritto all’aborto e su come esso sia collegato al diritto all’autodeterminazione della donna rispetto al diritto alla vita riconosciuto al feto. A tal ragione, si rende necessario un bilanciamento tra questi due diritti contrapposti. Nella seconda parte, invece, il contributo analizza sia la sentenza sulla richiesta di referendum da parte della Corte Costituzionale di San Marino, sia la legislazione successiva al referendum.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-03-18

Come citare

1.
Califano L. La disciplina dell’interruzione volontaria della gravidanza nella Repubblica di San Marino. BioLaw [Internet]. 18 marzo 2023 [citato 9 dicembre 2023];(1S):473-82. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2583

Fascicolo

Sezione

Dobbs in transnational perspective: tendenze restrittive e aperture riformatrici