Cambiamento climatico: un problema di intreccio tra globale e locale. Spunti di riflessione dalla filiera agroalimentare quale modello virtuoso di circolarità e sostenibilità

Autori

  • Maria Carlotta Rizzuto

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2709

Parole chiave:

Cambiamenti climatici, sviluppo sostenibile, impresa agroalimentare, produzioni locali, economia circolare

Abstract

I metodi produttivi intensivi, la produzione e la consumazione smisurata di carne, l’utilizzazione di fertilizzanti, l’acidificazione delle acque, lo spreco alimentare, rappresentano agenti potenzialmente idonei a determinare quell’allarmante cambiamento climatico, cui è sottoposto il nostro pianeta. A tal fine, le normative degli ultimi anni incidono sulle regole della filiera agroalimentare, sì da offrire un modello integrale di sostenibilità e circolarità che possa, in qualche misura, rallentare il climate change. Si tende ad un modello atto ad arginare le conseguenze del pensare al presente senza sguardo al futuro, del vivere senza la consapevole certezza che ciò che è prodotto, grazie all’ambiente e nell’ambiente, a quest’ultimo ritorna, seppure, forse, sotto forma diversa.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-07-20

Come citare

1.
Rizzuto MC. Cambiamento climatico: un problema di intreccio tra globale e locale. Spunti di riflessione dalla filiera agroalimentare quale modello virtuoso di circolarità e sostenibilità. BioLaw [Internet]. 20 luglio 2023 [citato 19 giugno 2024];(2):235-7. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2709

Fascicolo

Sezione

Call for papers