Al di là dell’aborto. Diritto e diritti nella post-Dobbs Era

Autori

  • Tamara Roma

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2897

Parole chiave:

Aborto, diritto alla privacy, diritto di movimento, eguaglianza, salute riproduttiva

Abstract

L’overruling di Roe v. Wade ha segnato un momento dalla portata storica e il mosaico della Post-Dobbs Era rappresenta una cartina tornasole delle conseguenze. Il contributo intende guardare a queste focalizzando l’attenzione su come ciò che Dobbs ha minato vada “al di là” del diritto all’aborto. Si intende pertanto analizzare sul piano medico le conseguenze in relazione a formazione e professione e sul piano sociale la profonda ingiustizia in relazione all’“equo accesso” non solo in termini di Abortion Care ma di standard della salute in generale. Infine, l’esempio rappresentato dal caso Food and Drug Administration (FDA), il “caso mifepristone e telemedicina”, ha sottolineato le problematiche create dalle nuove leggi restrittive per providers e pazienti in termini di fornitura di medicinali e giudizio scientifico, impattando anche altri diritti come libera informazione e free speech, anche nell’ambito delle nuove tecnologie dell’informazione.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-12-20

Come citare

1.
Roma T. Al di là dell’aborto. Diritto e diritti nella post-Dobbs Era. BioLaw [Internet]. 20 dicembre 2023 [citato 27 febbraio 2024];(4):223-44. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2897

Fascicolo

Sezione

Saggi