Corte EDU e utilizzo dei dati scientifici. Anatomia di un rapporto mediato da sussidiarietà e consenso internazionale

Autori

  • Roberta Lugarà

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-3093

Parole chiave:

Corte europea dei diritti dell’uomo, CEDU, dati scientifici, sussidiarietà, consenso

Abstract

Questo articolo esplora il rapporto tra la Corte europea dei diritti dell’uomo e l’uso dei dati scientifici. Si sostiene che, proprio come in qualsiasi altro procedimento giudiziario, i dati scientifici possono essere rilevanti per la decisione della Corte in quanto possono far luce sul contesto fattuale del caso. Tuttavia, le caratteristiche peculiari del meccanismo della CEDU impongono alla Corte di guardare ai dati scientifici principalmente attraverso la lente del principio di sussidiarietà e del consenso degli Stati contraenti.

##submission.downloads##

Pubblicato

2024-06-28

Come citare

1.
Lugarà R. Corte EDU e utilizzo dei dati scientifici. Anatomia di un rapporto mediato da sussidiarietà e consenso internazionale. BioLaw [Internet]. 28 giugno 2024 [citato 14 luglio 2024];(2):59-67. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/3093

Fascicolo

Sezione

Focus on