Lo status giuridico del minore: la necessità di una ricostruzione unitaria all’interno dell’Unione

Autori

  • Matteo Caldironi

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2625

Parole chiave:

Maternità surrogata, genitorialità intenzionale, ordine pubblico, miglior interesse del minore, libertà di circolazione

Abstract

Il contributo analizza alcune delle problematiche relative alle procedure di surrogazione di maternità compiute all'estero, con particolare riferimento alla trascrivibilità dei provvedimenti stranieri che riconoscono la genitorialità del genitore d’intenzione laddove la surrogazione sia vietata. Si vedrà come derivi anche dal diritto dell’UE l’obbligo di riconoscere lo status filiationis del nato acquisito all’estero rispetto sia al genitore biologico sia al genitore d'intenzione, nella misura in cui tale disconoscimento comporti la perdita dello status e limiti la sua libertà di circolazione e di esplicazione dei suoi legami familiari nel territorio dell’UE. In ultimo, si esamina la recente proposta di Regolamento 7 dicembre 2022 della Commissione europea sul riconoscimento degli atti in materia di genitorialità e sulla creazione di un Certificato Europeo di Genitorialità.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-04-26

Come citare

1.
Caldironi M. Lo status giuridico del minore: la necessità di una ricostruzione unitaria all’interno dell’Unione. BioLaw [Internet]. 26 aprile 2023 [citato 28 febbraio 2024];(1):131-42. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2625

Fascicolo

Sezione

Call for papers