Migrazioni e diritti. La difficile ricerca di una “valle incantata”

Autori

  • Virginia Zambrano
  • Luigi Ferraro

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2887

Parole chiave:

Migranti, diritti, salute, sicurezza, bilanciamento

Abstract

Alla luce dei tragici fatti di cronaca di Cutro e di Pylos in Grecia, il contributo sottolinea la drammaticità del fenomeno migratorio che si snoda lungo la rotta del Mediterraneo centrale, cui si aggiungono le conseguenze dell’evento bellico in Ucraina che ovviamente aggravano il problema. Dopo aver brevemente illustrato il quadro normativo europeo ed interno che giustifica la summa divisio tra rifugiati e “semplici” migranti, si evidenzia l’esistenza di uno statuto giuridico a favore dei migranti che si contrappone, a volte in modo conflittuale, con le esigenze securitarie degli Stati, il che impone la necessità di individuare la problematica ponderazione tra interessi contrapposti. In particolare, con riferimento al diritto alla salute nei termini del bilanciamento vi rientrano anche le esigenze della finanza pubblica in ragione dell’onerosità dei diritti sociali. Tale materia, peraltro, si caratterizza pure per la stratificazione di una pluralità di indirizzi legislativi che si sono susseguiti nel corso degli anni, favorendo, in non poche occasioni, una disorganica disciplina del fenomeno migratorio, con le conseguenti difficoltà di interpretazione e applicazione della normativa.

##submission.downloads##

Pubblicato

2023-12-20

Come citare

1.
Zambrano V, Ferraro L. Migrazioni e diritti. La difficile ricerca di una “valle incantata”. BioLaw [Internet]. 20 dicembre 2023 [citato 27 febbraio 2024];(4):7-18. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2887

Fascicolo

Sezione

Focus on