Detenzione e “nuovi” diritti. Il controverso inquadramento delle istanze connesse all’affettività e alla sessualità nell’esecuzione penale

Autori

  • Maria Pia Iadicicco

DOI:

https://doi.org/10.15168/2284-4503-2469

Parole chiave:

Nuovi diritti, detenzione, affettività, sessualità, genitorialità

Abstract

Il contributo, muovendo dalla nota problematica dei “nuovi diritti”, mette in luce le ulteriori difficoltà che tale tema generale incontra quando è calato nel peculiare contesto dell'esecuzione penale. Focalizzando l'attenzione sulle istanze connesse all'affettività e alla sessualità, l'Autrice evidenzia le criticità connesse al loro riconoscimento e alla loro protezione. Sostiene che queste criticità debbano farsi risalire a una lettura svalutante della dimensione sessuale nelle relazioni affettive e a persistenti concezioni distorte della funzione della pena.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-12-23

Come citare

1.
Iadicicco MP. Detenzione e “nuovi” diritti. Il controverso inquadramento delle istanze connesse all’affettività e alla sessualità nell’esecuzione penale. BioLaw [Internet]. 23 dicembre 2022 [citato 24 aprile 2024];(4):155-76. Available at: https://teseo.unitn.it/biolaw/article/view/2469

Fascicolo

Sezione

Focus on